Attacchi di ansia: il cuore che sembra scoppiare. Perché accadono e cosa fare

Attacchi di ansia
Salute e benessere

Gli attacchi di ansia sono una reazione scaturita dal cervello. Accadono quando qualcosa non va. Generalmente è proprio un livello d’ansia troppo alto a far innescare questa reazione. L’ansia di per se è uno strumento che il corpo umano utilizza per manifestare un campanello d’allarme. Quando qualcosa non va per il verso giusto o siamo di fronte ad una minaccia, il cervello reagisce. Rappresenta quindi una reazione utile all’uomo. Nella quotidianità infatti un equilibrato e controllato livello di ansia ci rende più produttivi e reattivi.

Il problema nasce quando il livello sale oltre i limiti accettabili diventando incontrollabile. il cervello capta la minaccia e reagisce per proteggersi. La difesa avviene in maniera organica tramite rilascio di adrenalina nel sangue. Con conseguente accelerazione del cuore e aumento della pressione sanguigna. I fattori scatenanti possono essere molteplici. Solitamente un trauma emotivo o una situazione molto stressante.

Si tratta di un disturbo a tutti gli effetti. Risulta anche classificato nel manuale diagnostico dei disturbi mentali (DSM-V). Può capitare sistematicamente oppure in maniera sporadica. E può colpire anche chi non è avvezzo a problemi di questo genere.

LEGGI ANCHE  Il viso è lo specchio della nostra salute: ecco a cosa stare attenti

Attacchi di ansia: il cuore che sembra scoppiare. Perché accade e cosa fare.

Chi lo ha provato giura che la sensazione provata è come se il cuore dovesse scoppiare da un momento all’altro. Si tratta di una crisi vera e propria con conseguenze emotive e fisiche. Tra i sintomi emotivi ci sono nervosismo, tensione, paura, difficoltà a concentrarsi. I sintomi fisici sono: tremori, tic, sudore freddo, iperventilazione, vertigini, accelerazione del battito del cuore. Ma anche difficoltà a respirare, aumento della pressione sanguigna e debolezza.

E’ importante che quando è in atto un attacco d’ansia i presenti sappiano come comportarsi. Per contrastare il panico l’arma più efficace a cui ricorrere è la calma. E’ importante ricordare che si tratta di qualcosa scaturito dal cervello. Diventa quindi fondamentale risalire a quale emozione o paura abbiano contribuito all’aumento d’ansia, per poi razionalizzarsi e neutralizzarli.

LEGGI ANCHE  Lavare i piatti migliora la salute: offre diversi benefici e potrebbe allungare la vita

Quindi parlare alla persona in difficoltà con tono pacato e misurando le parole. Aiutarlo nella respirazione liberando da vestiti opprimenti e portandolo in luoghi aperti. Nel caso di iperventilazione utilizzare un sacchetto per favorire la respirazione. Se i sintomi non si placano nel tempo e il battito rimane accelerato è opportuno chiamare un’ambulanza per un soccorso medico. Specie se la persona ha un quadro clinico preoccupante (malattie cardiache, obesità, ecc).

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *