Arrabbiarsi fa male alla salute: lo conferma la scienza

Arrabbiarsi
Salute e benessere

Arrabbiarsi a volte può essere una sacrosanta valvola di sfogo. A tutti in questo Mondo può capitare di essere colto da un improvviso attacco di collera. Anche alla persona più buona, pacata e pacifista.

Proprio così. Arrabbiarsi fa parte della natura umana. E tal volta può anche essere salutare. Reprimere troppo spesso le emozioni infatti può avere conseguenze molto spiacevoli. Sia a livello fisico che a livello emotivo.

Tuttavia allo stesso modo, arrabbiarsi troppo di frequente e per periodi troppo prolungati è seriamente nocivo. Senza contare che è controproducente a livello sociale, ha gravi ripercussioni anche a livello di salute. Infatti se affrontiamo ogni giornata con una rabbia perenne le persone si allontaneranno da noi. Anche quelle a cui vogliamo bene.

Ma non solo i rapporti interpersonali ne risentono. L’umore e la salute sono strettamente legati al nostro saper controllare la rabbia. Ci sono molti studi che testimoniano questo. Essere costantemente arrabbiati contribuisce ad una maggiore propensione ad ammalarsi.

Arrabbiarsi fa male alla salute: gli studi.

Harvard ci viene in aiuto a sostegno di questa tesi. Infatti sono diverse le ricerche condotte dall’università statunitense a tal proposito. Vediamole nel dettaglio.

LEGGI ANCHE  Bonus Tiroide: info utili e come richiedere l'esenzione di 500 euro

E’ stata riscontrata una correlazione tra l’alta incidenza di malattie cardiovascolari sofferte dalle persone caratterizzate da frequenti attacchi d’ira non controllata. La rabbia aumenta la produzione di sostanze di allerta, come l’adrenalina. Sostanza che in situazioni di stress o pericolo improvviso preparano il nostro organismo a reagire. Di conseguenza aumenta il battito cardiaco e la pressione sanguigna.

Uno stato eccessivamente prolungato di sovreccitazione può avere conseguenze spiacevoli. Ad esempio ipertensione, cefalee, contratture muscolari, bruciori di stomaco. In generale può anche favorire l’abbassamento delle difese immunitarie. Le ripercussioni negative in questo caso possono essere molteplici.

Ad esempio si allungano anche i processi di guarigione. Nei più irascibili si verifica un’eccessiva presenza di cortisolo. Il cortisolo è un ormone che viene prodotto dal nostro organismo per far fronte allo stress. Questo comporta numerose conseguenze negative sul nostro organismo. Come osteoporosi, obesità, insonnia e molto ancora.

Essere troppo inclini ad arrabbiarsi è veramente nocivo per la nostra salute. Oltre a tutte le conseguenze già elencate, ha un effetto negativo anche sui polmoni. Sempre uno studio di Harvard ha messo in correlazione la funzione polmonare in un gruppo di militare analizzati. Nei militari più iracondi peggiorava e si deteriorava più rapidamente rispetto ai coetanei più distesi.

LEGGI ANCHE  Mangiare polenta d'inverno: ecco tutti i benefici che non conosci

E’ impossibile riuscire sempre a reprimere la rabbia. E non dimentichiamo che al tempo stesso risulta nocivo. Proprio come farsi trasportare dalla collera senza controllo. L’equilibrio è sempre da ricercare. Il nostro consiglio è di non dimenticare mai la buona regola del contare fino a 10. A volte basta veramente poco per reagire ad una situazione con maggiore lucidità e filosofia. In modo tale da frenare l’irruenza che è in noi.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *