Attimi di terrore a bordo: “Bomba su un aereo Ryanair”

Attimi di terrore
News

Veri e propri attimi di terrore e paura sono stati quelli vissuti a bordo di un aereo. Si tratta di un volo della famosissima compagnia low cost Ryanair. A causare il caos è stato il ritrovamento di un biglietto che avvertiva della presenza di materiale esplosivo sull’areoplano.

Il volo è partito da Cracovia (Polonia) con destinazione Dublino (Irlanda). Tuttavia a causa dell’allarme bomba non è mai arrivato alla destinazione prefissata. Infatti è stato necessario un atterraggio di sicurezza all’aereoporto di Londra Stansted.

Il personale di bordo ha ritrovato il biglietto incriminato. Sul foglio era scritto che c’era presenza di materiale esplosivo sul velivolo. Il capitano dell’aereo informato dal personale ha lanciato la richiesta d’aiuto. Aerei militari hanno dunque scortato il volo FR1902 dopo la partenza da Cracovia fino all’atterraggio di sicurezza a Stansted.

Una volta che il velivolo è giunto a terra si è ritrovato circondato dalla polizia. Tutti i passeggeri e l’aereoplano sono stati perquisiti ma non è stato trovato materiale pericoloso o compromettente. I passeggeri hanno quindi potuto lasciare l’aereo in totale sicurezza.

Attimi di terrore a bordo: “Bomba su un aereo Ryanair”.

Quindi, fortunatamente, nessuna conseguenza ma solo tanta paura. I passeggeri dopo lo spavento hanno comunque raggiunto la destinazione iniziale, Dublino, tramite un aereo di scorta. Ryanair si è ovviamente scusata per il disagio causato.

LEGGI ANCHE  La parole di Di Maio: "Non ci sarà un secondo lockdown"

Nelle ore successive, le autorità hanno fatto sapere di aver arrestato due uomini. Sarebbero stati loro gli autori del finto allarme bomba. I due hanno 26 e 47 anni.

Un portavoce di Ryanair ha parlato dell’accaduto al Mirror Online:

“l personale ha ritrovato, in uno dei bagni dell’aereo, un biglietto che annunciava la presenza a bordo di ordigni esplosivi. Il capitano ha seguito la procedura e ha avvertito le autorità del Regno Unito che hanno deciso di dirottare il velivolo verso l’aeroporto più vicino (Stansted).”

Fortunatamente la vicenda si è conclusa senza conseguenze gravi.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.