Alex Zanardi, parlano i medici: cruciali le prossime ore

Alex Zanardi
News

Alex Zanardi si trova sempre in coma farmatologico. Tuttavia arrivano notizie che sembrano dare speranza dai medici. Le prossime ore potrebbero essere cruciali per quanto riguarda la sua condizione di salute.

Come tutti ormai sanno, l’ex pilota si trova ricoverato all’Ospedale di Siena dallo scorso 19 Giugno. Il campione causa un’attimo fatale di distrazione, aveva avuto un brutto incidente. Si era scontranto contro un camion proveniente dalla corsia opposto. L’impatto con la sua handbike è stato cruento. Da allora si trova in terapia intensiva all’Aou Senese.

Dopo circa un mese i medici hanno iniziato a ridurre la sedazione farmatologica. Questo per portarlo gradualmente al risveglio dal coma. Decisione presa con il benestare della famiglia. La situazione tuttavia rimane critica. Le sue condizioni restano gravi e la prognosi riservata. In queste settimane ha subito diversi interventi. Per monitorare come l’ex pilota rispondesse a questi e il suo quadro clinico generale, i medici avevano deciso di indurre il coma farmatologico. Fino a questo momento è stato opportuno limitare clinicamente i danni al cervello.

Alex Zanardi, parlano i medici: cruciali le prossime ore.

In un recente comunicato rilasciato dall’equipe medica si annuncia che nei prossimi giorni verranno date notizie più precise sul suo reale stato di salute. Ovviamente c’è il benestare della famiglia.

Nei prossimi giorni un’équipe multidisciplinare valuterà le sue condizioni. Successivamente verranno prese delle decisioni su come continuare il suo percorso da un punto di vista terapeutico. Parallelamente sarà predisposto anche un piano riabilitativo a cui Alex dovrà sottoporsi una volta risvegliato.

LEGGI ANCHE  Coronavirus, uno studio rivela: entro il 16 Maggio zero casi in Italia

Resta poi da capire come il campione reagirà nel momento in cui verrà svegliato dal coma. Il quadro clinico generale è stabile. Sia per quanto riguarda i valori metabolici che quelli respiratori. Tuttavia a rimanere critica e preoccupante è la situazione neurologica. Per questo rimane riservata la prognosi. Dovremo attendere il rilascio di notizie più dettagliate nel corso dei prossimi giorni.

Facciamo un grosso in bocca al lupo all’ex pilota. La speranza è di ricevere notizie rassicuranti nelle settimane a venire.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.