Tratta una proprietà in Italia e chiede il maxi sconto-crisi. La risposta è epica

Sconto
Storie di vita

Una richiesta di sconto-crisi. Una risposta epica.

E’ la storia, da un lato divertente ma che fa anche molto riflettere, raccontata da Italia sì. Durante una puntata del programma televisivo del pomeriggio di Rai 1, il conduttore Marco Liorni decide di dare spazio a questa storia. Giustamente aggiungiamo noi.

“Ci sono persone che pensano di poter cogliere l’occasione” sottolinea il conduttore. Questo prima di far partire il servizio.

Eh si, perché nonostante il periodo di grossa difficoltà che stiamo attraversando, non mancano gli speculatori. Chi nella crisi vede un’opportunità. L’opportunità di crearne un guadagno oppure di rimediare uno sconto. Ed è proprio quello che è accaduto nella storia che vi stiamo per raccontare.

Con un po’ di orgoglio patriottico Liorni introduce il servizio.

Tratta una proprietà in Italia e chiede lo sconto-crisi. La risposta è epica.

I protagonisti sono due persone che stanno trattando la vendita di un bene immobile. Da una parte l’agente immobiliare, italiano. Dall’altra il possibile acquirente, austriaco.

LEGGI ANCHE  Il dramma di Vanessa Bryant: "Non riesce a finire una frase senza piangere. Va avanti per le figlie"

Quest’ultimo vede nella crisi economica che il nostro Paese sta attraversando un’occasione per ricevere uno sconto. Ma non proprio un piccolo sconticino. Tutt’altro!

Tramite una mail infatti si dimostra ancora interessato all’acquisto, ma dietro una scontistica del 55%! Avete capito bene: più della metà del prezzo precedente. Giustificando la richiesta: “dato che le persone in Italia stanno andando in banca rotta a causa del virus”.

La risposta dell’agente immobiliare italiano è da applausi.

“La ringrazio per il Suo interesse. Tuttavia non prevediamo la possibilità di offrire una riduzione del prezzo del 55% come da Lei desiderato. Vede, il nostro Paese si è sempre rialzato dalle prove peggiori a cui la Storia lo ha sottoposto, ci rialzeremo anche questa volta. Fra le altre cose deteniamo oltre il 70% del patrimonio storico, artistico e culturale globale. Nel Mediterraneo, inoltre, sono fiorite le maggiori Civiltà dell’antichità. Civiltà che hanno condiviso cultura, progresso e conoscenza.”

LEGGI ANCHE  Non ho mai smesso di pensarti. Ci sono amori che finiscono senza esaurirsi

Dopo una lezione sulla gloriosa storia del nostro Paese, non manca di tirare una frecciata allo “sciacallo” austriaco.

“Credo che anche Lei si trovi nella sua abitazione, così avrà sicuramente il tempo di tradurre questa email, quindi Le scrivo in italiano e la invito a tradurre anche questo antico detto: «Sui cadaveri dei leoni festeggiano i cani. Ma i leoni rimangono leoni ed i cani rimangono cani»”

Una gran bella lezione di dignità.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *