Pigrizia e intelligenza: chi è pigro ha maggiore intelletto e guadagna di più

Pigrizia e intelligenza
Curiosità

La pigrizia è molto comune ed esistono soprattutto varie ‘forme’ di quest’ultima. Ad esempio sono in molti a dormire anche parecchie ore e a svegliarsi poi del tutto privi della voglia di alzarsi ed affrontare la giornata. I pigri tendono infatti a rimandare il momento per alzarsi, facendo anche suonare la sveglia più volte. Esistono invece altre persone che non hanno alcuna difficoltà ad alzarsi dal letto. Ma sapete che esiste una correlazione tra pigrizia e intelligenza?

Tra pigrizia e intelligenza esisterebbe un legame ben preciso.

Lo dimostra lo studio inglese sviluppato dagli psicologi Satoshi Kanazawa e Kaja Perina, che ha sostenuto ufficialmente che tra pigrizia e intelligenza esisterebbe una specifica correlazione. Chi tende ad essere più pigro, ad alzarsi più tardi e ad essere affaticato, è dotato di un’intelligenza superiore.

LEGGI ANCHE  Offresi 112mila euro per diventari custodi di un faro di un' isola da sogno

Per lo studio di Kanazawa e Perina sono state monitorate 1200 persone. È emerso in modo molto chiaro che chi era dotato di un quoziente intellettivo superiore tendeva ad andare a letto più tardi e quindi a fare più fatica ad alzarsi di mattina.

Il legame, però, non è solo tra pigrizia ed intelligenza, ma anche tra pigrizia e produttività. Infatti le persone pigre, al contrario di quanto si possa credere – e nonostante tutte le difficoltà ad alzarsi dal letto di mattina -, tendono ad essere più fattivi e ad avere più successo nelle attività quotidiane e lavorative.

Tra le persone esaminate, quelle che andavano a dormire dopo le 23:00 e si svegliavano dopo le 8 del mattino erano più intelligenti, produttive e guadagnavano un maggior numero di denaro.

LEGGI ANCHE  Lasciano del cibo lungo le strade per i camionisti che non sanno dove mangiare

Ad ogni modo, un eccesso di sonno può portare ad avere qualche problema e quindi è sempre meglio limitare le ore di sonno. Purtroppo le persone che dormono più di 12 ore a notte tendono ad avere un’aspettativa di vita breve rispetto a chi si mantiene più attivo. Avete compreso il legame tra pigrizia e intelligenza? Quindi dovremo tutti cercare di essere più pigri!

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.