Stanchezza invernale: a cosa è dovuta e come combatterla

stanchezza invernale
Rimedi naturali

Stanchezza invernale: a cosa è dovuta e come combatterla

La mattina la sveglia suona presto ma fuori è ancora buio e non hai alcuna intenzione di alzarti e abbandonare il caldo del letto. Ti senti priva di forza e con poche energia. Tranquilla, si tratta solo di stanchezza invernale.

Nelle prossime righe scopriremo come combatterla. E quali rimedi possono aiutare il nostro corpo a sconfiggere le insidie della fredda stagione.

Se durante la bella stagione sei sprizzante di energia, durante l’inverno la situazione cambia radicalmente. Prendono il sopravvento la sonnolenza. Anche i cali d’umore aumentano. Oltre alla difficoltà di concentrazione e stanchezza.

Ciò avviene perché durante l’inverno il corpo umano tende a destinare molte energie a processi importantissimi per la sopravvivenza. Ma altrettanto dispendiosi per il fisico, quali la termoregolazione. Anche il diminuire delle ore di luce unite al clima decisamente più uggioso non fanno altro che intensificare la sensazione di malessere.

Per combattere la stanchezza invernale, fisica e mentale, provocata dalla maggior richiesta di energia da parte dell’organismo, esistono alcuni consigli. Questi possono aiutare a superare stress e fatica in maniera efficace, adottando semplici ma preziose regole alimentari e di benessere. Vediamo di quali si tratta.

ANDARE A DORMIRE UN PO’ PRIMA: Nei mesi invernali il diminuire delle ore di luce porta ad una diminuzione di serotonina nel corpo. Questo neurotrasmettitore regola il nostro umore. Motivo per cui alcune persone soffrono particolarmente i cambi di stagione.

LEGGI ANCHE  Lo spignatto come alternativa salutare per la tua estetica

Il consiglio è di non abusare di bevande contenenti caffeina soprattutto la sera. Cercare di andare a dormire e svegliarsi per quanto possibile alla stessa ora. Limitare l’uso di dispositivi elettronici prima di addormentarsi.

FARE ATTIVITA’ FISICA: praticare sport, correre o fare qualche esercizio fisico contribuisce al rilascio di endorfina. Una sostanze chimica prodotta dal cervello.

Con proprietà analgesiche ed eccitanti. Si tratta, dunque, di sostanze che incidono sul nostro stato d’animo. Motivo per cui non bisogna smettere bruscamente di praticare attività fisica di inverno. E mantenere una certa regolarità.

NON ESAGERARE A TAVOLA: oltre alla regolarità del sonno è importante tenere sotto controllo l’alimentazione.

Durante l’inverno ciò che colpisce di più sono gli sbalzi d’umore rispetto alla stanchezza che avvertiamo in primavera. Il rimedio è contenuto nella frutta e nella verdura di stagione. Evitando di mangiare troppo tardi o consumare pasti abbondanti la sera. Il consiglio è quello di scegliere cibi sani e con pochi grassi come carni bianche. Non solo, anche legumi e cereali.

LEGGI ANCHE  Olio 31: proprietà benefiche ed usi che non conosci

Questi alimenti aiutano il nostro corpo alla produzione di serotonina oltre a quelli ricchi di vitamina B. Al contrario bisogna evitare il più possibile le bevande alcoliche.

L’alcol funge da vasodilatatore che di fatto aumentando la circolazione di sangue nelle vene ci fa provare una sensazione di calore temporanea.

In realtà la vasodilatazione provoca una maggiore dispersione di calore corporeo. Quindi un raffreddamento del corpo. Il consiglio è invece quello di bere molta acqua.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *