Dormi meno di 8 ore a notte? Attenzione potresti soffrire di ansia e depressione

ansia
Curiosità

Insomma si sa il sonno è ristoratore e soprattutto fa bene alla salute. Di conseguenza la carenza di sonno può portare a problemi piuttosto seri e gravi per il nostro organismo. Pare proprio che dormire meno di 8 ore a notte faccia sviluppare una condizione di depressione e ansia. Sembra proprio che le persone che non dormono a sufficienza sono meno in grado di affrontare le situazioni difficoltose ed a superare i pensieri negativi. E’ questo sostanzialmente quanto emerso da un nuovo studio effettuato dai ricercatori dell’università di Binghamton.

Questo studio si è rivelato molto importante. Il motivo? Perché ha messo in evidenza che le persone coinvolte nello studio, avevano la tendenza ad avere dei pensieri come bloccati nella loro mente. Questo faceva sì che non avessero alcun stimolo positivo. Piuttosto erano bloccati nei loro pensieri negativi. I ricercatori in questione Dunque pare abbiano trovato davvero una correlazione tra la riduzione delle ore di sonno e il nostro comportamento.

Il risultato è stato proprio il seguente ovvero che, chi dorme poco diventa più ansioso e più negativo. Queste caratteristiche sarebbero tipiche delle persone che:

  • dormono meno di 8 ore al giorno
  • che fanno fatica ad addormentarsi
  • che hanno il sonno irregolare.
LEGGI ANCHE  Significato dei sogni: voler urlare o muoversi senza riuscirci.. ecco cosa significa

Purtroppo queste persone sono più esposte a rischi e problemi di salute,  come ansia. Purtroppo in casi più gravi anche alla depressione.

Lo studio

Nel corso dello studio, i ricercatori hanno monitorato ben 52 persone, le quali sono risultate affette da pensieri negativi ricorrenti. A ciascuno di loro è stato chiesto di monitorare la qualità e la durata del sonno. I partecipanti hanno Inoltre visionato alcune immagini volte a suscitare in loro alcune emozioni sia negative che positive ma anche neutre. È stata Inoltre determinata anche la capacità di attenzione all’osservazione delle immagini grazie ad una tecnica molto particolare chiamata eyue tracking. Questa tecnica nello specifico pare sia volta a valutare i movimenti oculari.

I risultati

Scopri i risultati di questo studio nella pagina successiva Clicca QUI o qui sotto

2K Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.