Eroe dimenticato: lasciò il suo posto nella scialuppa ad una bambina

Eroe dimenticato
Storie di vita

Un eroe dimenticato dallo Stato.

Non sapeva nuotare, ma non esitò a lasciare il suo posto sulla scialuppa a una bambina. Tutto questo mentre la Concordia stava sprofondando. Quell’incredibile atto di umanità gli costò la vita ma salvò quella della bambina.

Giuseppe Girolamo, questo è il nome dell’eroe dimenticato. Aveva appena 30 anni quando è successo il tragico evento. Nato ad Alberobello, in Puglia, paese che abbandona per seguire il suo sogno di fare il musicista. La notte in cui la Costa si rovesciò su un fianco aveva suonato con la sua band.

A distanza di 5 anni la sua tragica storia, ma anche il suo incredibile gesto, torna a galla. Ed è proprio il sindaco della sua città natale Michele Maria Longo a lanciare il messaggio a Il Fatto Quotidiano.

“Abbiamo perso un ragazzo che si è consapevolmente consegnato alla morte. Era sopra la scialuppa e si è fatto da parte, per lasciare spazio a quella bambina, pur sapendo di non essere in grado di nuotare. Per questo, da cinque anni, ripeto sempre che Alberobello è la città dei trulli e di Giuseppe Girolamo. Il suo gesto ha lasciato un messaggio a tutti i ragazzi”

LEGGI ANCHE  La storia di Luca: papà gay che ha adottato la bimba con sindrome di Down che nessuno voleva

Inizialmente il ragazzo era dato per disperso, fino a quando i sommozzatori purtroppo ritrovarono il corpo. Da allora la famiglia è rimasta in silenzio. Tuttavia hanno preso vita in suo onore due concerti, proprio nel giorno della ricorrenza del suo compleanno.

Ma non solo. I suoi amici hanno creato una associazione culturale musicale intitolata a suo nome e la regione Toscana ha deciso di assegnare il Gonfalone d’argento al giovane musicista.

Parliamo quindi di un eroe dimenticato, ma non proprio da tutti.

Ma in tanti si chiedono il perché non abbia ricevuto la medaglia d’oro al valore civile. Il comune aveva fatto richiesta senza ricevere alcuna risposta. Il sindaco affronta anche questo punto precisando: “Ho preso contatti per capire quali siano i reali motivi della mancata assegnazione”.

LEGGI ANCHE  Fiorello dichiara: “Ho dovuto togliere sette nei, era un tumore”

Varie petizioni erano state lanciate sul web, un appello firmato da ben 110mila persone e un’interrogazione parlamentare presentata alla Presidenza del Consiglio.

Speriamo quindi che questo gesto eroico che ha salvato la vita di una bambina venga ricordato e premiato come merita.

Sapevi che abbiamo aperto un canale Telegram, dove potrai leggere in anteprima tutte le nostre notizie? Resta connesso per non perdertele: CLICCA QUI per accedere.

Condividi

10 thoughts on “Eroe dimenticato: lasciò il suo posto nella scialuppa ad una bambina

  1. Non abbiate paura! Quando si compie un gesto d’amore verso qualcuno come in questo caso verso una bambina..pagando il prezzo con la propria vita non è lo stato a darvi il riconoscimento o una medaglia doro…Ma sarà nostro Signore Dio a garantirvi un posto in paradiso…tutto il resto non ha nessuna importanza!

  2. Lavoravo sulla Costa Deliziosa alla reception, una sera e arrivato questo ragazzo cercando il marzupio nel lost an found era imbarcato di poco …un nuovo collega a bordo …fino adesso non dimentico il suo sorriso quando ha detto grazie per il suo marzupio trovato …illuminava tutto il suo vuolto non aveva neanche un mese quando e stato transferito sulla Concordia perche il Deliziosa faceva il giro del mundo se non ricordo male e stato transferito un 28 dicembre pochi giorni dopo e suceso questa cosa pazesca.. mi ero dispiaciuto e mi dispiace fino adesso la sua giovinezza …

  3. Vorrei che fosse dedicata a lui l’aula di percussioni di un Conservatorio pugliese oppure un auditorium della sua zona. Misera la nazione che nasconde i suoi eroi. Lui, come tanti pugliesi, eroe senza clamore…

  4. Grande esempio di generosita’e altruism o .Dedicargli una piazza, una via, una medaglia e’ il minimi che lo Stato dovrebbe fare . Al comando della Concordia ci voleva uno del suo valore e della sua umanita’ , non un incapace codardo come schettino . E’ stato un Eroe.

  5. Sono rare le persone come lui. A parte la bambina salvata , il suo gesto da la speranza a chi e’ deluso dalla vita è dagli uomini che la vitae’ bella Grazie al fatto che esistono persone altruiste come lui. Grazie caro ragazzo.❤️🙏

  6. Alcune volte spugge in quell’anno di decorare questi Eroi poi gli Eroi vengono dimenticati poi grazie a l’opinione publica che porta in risalto la vicenda le parti interessati a questa storia di questo musicista Eroe finalmente se ce’ volonta lo decorano o danno a suo nome spero una Via un conservatore di musica una statua nel suo Paese questo e il mio desiderio glelo auguro tanto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *