Covid, Dpcm di Natale: come potrebbero allentare le restrizioni

Dpcm di Natale
News

Dpcm di Natale: così potremmo soprannominare il prossimo decreto. Con esso sicuramente in vista delle festività ci saranno degli allentamenti riguardanti le restrizioni. Vediamo le ipotesi più plausibili.

Dpcm, questa parola entrata prepotentemente nelle case degli italiani. Probabilmente fino ad inizio anno in molti non ne conoscevano l’esistenza. Da Marzo ad oggi invece aspettiamo con ansia l’uscita del prossimo, sperando in buone nuove. L’ultimo, quello in vigare, “scadrà” il 3 Dicembre. Prima di questa data arriverà quello che decreterà come passeremo il Natale. Un Natale che non sarà certo quello a cui siamo abituati. Ma che ci auguriamo possa assomigliargli il più possibile. Il piano del Governo è chiaro. Come recentemente detto, sarà un vero e proprio tentativo di “salvare il Natale“.

Questo piano è iniziato già con l’istituzione delle zone in tutto il Paese. Ogni regione attraversa determinate restrizioni in base alla gravità della situazione covid. I risultati iniziano ad essere tangibili. In base a quello che succederà da oggi al 3 Dicembre, dipenderanno le sorti del Natale.

LEGGI ANCHE  Pensioni 2021: a Gennaio in arrivo una brutta sorpresa

Covid, Dpcm di Natale: come potrebbero allentare le restrizioni.

Le restrizioni dovrebbero sicuramente essere allentate. Come riporta il Corriere, la linea del Premier pare evidente. I licei resteranno chiusi, almeno fino a Gennaio. Le notizie positive invece riguardano ristoranti, bar e negozi.

Bar e ristoranti dovrebbero poter riaprire anche la sera. Così come i negozi, che potranno stare aperti al pubblico fino alle 22.00, con ingresso contingentato. La decisione sui centri commerciali invece sembra ancora non esser stata presa.

Per quanto riguarda gli spostamenti, dovrebbero essere consentiti anche tra Regioni. Infatti Conte vorrebbe che gli italiani potessero festeggiare il Natale coi propri cari. Tuttavia non ci sarà un “libera tutti”. Infatti è sempre bene ricordare che dobbiamo preservare e non vanificare i sacrifici fatti fino ad oggi.

LEGGI ANCHE  Coronavirus, la Nuova Zelanda lo sconfigge: ecco la strategia vincente

Il colore delle Regioni potrebbe infine cambiare. Dipenderà ovviamente dall’ Rt. Le zone rosse potrebbero tornare ad essere gialle. Ma non si esclude che alcune aree critiche possano essere isolate. Ripetiamo che queste sono ipotesi, per l’ufficialità dovremo aspettare ancora qualche giorno.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *