Bambino lascia il suo cucciolo al canile perché il padre lo picchia: “Ecco un peluche, così non mi dimentica”

Cucciolo al canile
Emozioni

Una scelta tanto difficile quanto lodevole quella di questo bambino, costretto a lasciare il suo cucciolo al canile per salvarlo.

E’ risaputo, l’amore per un animale a volte può superare anche quello per le persone. Non a caso i cani sono i migliori amici dell’uomo. Il loro amore è incondizionato, e rimarranno fedeli a vita a chi ha saputo volergli bene.

Non riusciamo quindi ad immaginare cosa abbia dovuto provare Andrés, bambino messicano di soli 12 anni. A quell’età dovremmo vivere giornate serene e spensierate, ben lontane da scelte struggenti e di responsabilità assoluta.

Non ha avuto questa fortuna Andrés, costretto a crescere e maturare troppo presto.

Il padre è violento e maltratta il cucciolo di pitbull.

Per salvarlo il piccolo decide di lasciare il cucciolo al canile.

Il cagnolino è stato riposto dentro ad una scatola insieme ad un animale di peluche e una commovente lettera che spiegava il motivo del suo doloroso gesto.

“Mi chiamo Andrés e ho 12 anni. Mia madre e io abbiamo deciso di lasciare il mio cane nelle vostre mani, per nasconderlo a mio padre perché sta pensando di venderlo. Ma lo maltratta e lo prende a calci. Un giorno lo ha preso a calci così forte che si è fatto male alla coda. Spero che voi possiate aiutarlo e prendervi cura di lui” recitava il biglietto.

LEGGI ANCHE  La Philofobia è la paura di innamorarsi e legarsi troppo a qualcuno

“Gli ho lasciato un animale di peluche, così non mi dimenticherà”.

Difficile trattenere la commozione davanti ad un’amore incondizionato come questo.

Il piccolo amico peloso è stato trovato da un gruppo di volontari che hanno condiviso la storia di René, così è stato ribattezzato, sui Social. Inutile dire che la vicenda è diventata virale ed è arrivata una pioggia di consensi, solidarietà e richieste di adozioni da tutto il Paese.

René ha fatto visita al veterinario e si rimetterà presto.

I volontari hanno approfittato dell’attenzione ricevuta per ricordare a tutti che oltre René c’erano tantissimi altri cuccioli in cerca di una casa e di tanto amore.

383 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.