Un nuovo cibo godurioso dalla Puglia: arriva la burrata ripiena di nutella

Burrata ripiena di nutella
News

Una burrata ripiena di nutella. E’ il nuovo cibo godurioso dalla Puglia.

Il caseificio Semeraro di Martina Franca, in provincia di Taranto, è diventato virale in pochi giorni con la sua nuova trovata.
Si tratta di una mozzarella con un cuore della più famosa crema di nocciole del mondo.

In realtà il noto caseificio martinese produce mozzarelle ripiene già da svariati anni: prosciutto, tonno, pomodoro e basilico.
Sono sempre state gradite dalla sua fedele clientela, anche se la vera novità ha fatto la sua fortunata apparizione lo scorso febbraio.

Ed invero la burrata, conosciuta a noi altri per il suo ripieno di stracciatella (panna e sfliacci di pasta filata), presenta le caratteristiche ideali per un ripieno.
La forma rotondeggiante con aspetto esterno simile alla mozzarella a forma di sacca con la caratteristica chiusura apicale può racchiudere davvero qualsivoglia ingrediente.

LEGGI ANCHE  Bufera su Striscia la Notizia: massacrata la giornalista Giovanna Botteri e scoppia la polemica

Per noi italiani, amanti delle ricette classiche, non sarà facile accettare la nuova ricetta a cuore aperto. Ma chi l’ha provata consiglia a chiunque di assaggiarla prima di giudicare.

Il nuovo cibo godurioso proveniente dalla Puglia, la burrata con la nutella, ha trovato la sua fortuna per essere stata inserita nel buffet giusto al momento giusto.

A partecipare a quel buffet c’erano parenti di un noto giornalista e così il passa parola è stato subito inarrestabile.

Il telefono del caseificio da quel giorno non ha più smesso di suonare.

Decine di telefonate con la medesima volontà: burrata ripiena di nutella!

Si, perchè per poterne assaggiare una bisogna prima ordinarla, come del resto anche le altre mozzarelle ripiene.

Ma come si ottiene una burrata con ripieno di nutella?
Semplice. Intanto che si lavora la pasta di mozzarella la si apre per introdurre la Nutella. In sostanza è ciò che si fa per la preparazione della burrata.
Ma al posto di un ripieno di stracciatella ha un cuore di crema di nocciole.
Se la si mangia calda sembra latte con Nesquik. Da fredda si assapora un bel contrasto dolce-salato.

LEGGI ANCHE  Covid-19, Zangrillo sbotta in tv: "Basta, bisogna dire la verità agli italiani"

E voi cosa ne pensate? vi abbiamo fatto venir voglia di provarla?

Noi siamo già in viaggio verso la Puglia!

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *